Edilizia (Artigianato)

01/08/2022

Verbale integrativo al CCRL imprese artigiane e PMI Edili e affini del Veneto, siglato il 21/07/022.

07/04/2022

Edilizia Artigianato Accordo su EVR e clausola di salvaguardia del 24.03.2022

04/03/2022

03/02/2022 - - Accordo Regionale premio di risultato per i dipendenti delle imprese artigiane e PMI Edili ed affini del Veneto. Siglato il 03/02/2022

29/03/2021

01.03.2021 Accordo Regionale In Materia Di Assistenza Sanitaria Integrativa

24/02/2020

30.01.2020 Verbale Di Accordo Rinnovo CCNL Del 24/01/2014

24/02/2020

31.01.2020 Verbale Retifica Aumenti Retributivi Accordo Del 31.01.2020

05/02/2019

20.12.2019 Inizio Consultazione RTLS

Attivazione e consultazione RTLS: si è convenuto di attivare a partire dal 1 marzo 2019, le procedure di consultazione nei confronti dell’RTLS, finora sospese in attesa della partenza CPR.
Ricordiamo che nel modello previsto per l’artigianato veneto la consultazione si attiva unicamente nei casi previsti dagli accordi vigenti: rispettivamente per cantiere sopra 900 giorni/uomo o per cantiere sopra i 300 giorni/uomo.

05/02/2019

20.12.2018 Intesa Regionale Sulle Modalità Di Comunicazione Ai Lavoratori Della Quota Di Adesione Contrattuale A Prevedi Prevista Dal CCNL.

Testo da consegnare ai dipendenti unitamente al cedolino paga per segnalare loro la possibilità, in caso di cessazione del rapporto di lavoro, di richiedere la restituzione delle quote di adesione contrattuale versate a Prevedi.
Nella lettera indicata si fa riferimento anche alla possibilità del trasferimento delle quote di adesione a Solidarietà Veneto, qualora il lavoratore sia già iscritto a SOL.VE con versamento TFR.

06/03/2018

16.02.2018 Verbale Di Accordo Su Edilcassa

Il giorno 16 febbraio u.s. è stato firmato tra Confartigianato, assieme alle altre associazioni artigiane, e le Oo.Ss. CGIL CISL UIL regionali del settore edile, un accordo riguardante Edilcassa.
1) Modifiche del calcolo dell’APE e del rimborso alle imprese–> L’accordo, modificando le prassi in essere di Edilcassa su APE e gli accordi precedenti sul rimborso oneri malattia, ha previsto in via tassativa le modalità di computo dell’orario di lavoro da prendere in considerazione per il calcolo dell’anzianità’ professionale edile e dall’altra, ha rimodulato forfettariamente la quota di restituzione degli oneri assistenziali e previdenziali, portandola al 32%.
2) Prestazioni Edilcassa in materia di assistenza sanitaria–> A partire dal 1 ottobre 2018 Edilcassa non provvederà più ad operare direttamente il pagamento delle prestazioni sanitarie extracontrattuali, ma il pagamento sarà a carico di SANI IN VENETO, previa presentazione delle richieste al Fondo per il tramite di Edilcassa.
Ad Edilcassa competerà:
a) l’integrazione della misura delle prestazioni qualora la prestazione del nomenclatore di SANI IN VENETO presenti un valore inferiore rispetto a quello in essere nella nostra Cassa edile;
b) erogazione completa della prestazione qualora il nomenclatore/regolamento di SANI IN VENETO non ne preveda la fattispecie, oppure la preveda solo con versamento aggiuntivo a carico del dipendente (esempio familiari).
Prossimamente sarà costituita una commissione per mettere a punto l’operatività’ necessaria al buon funzionamento della procedura.
In sostanza ai dipendenti sarà garantito il trattamento di Edilcassa in atto combinando l’erogazione standard di SANI IN VENETO con l’integrazione a completamento (eventuale se necessaria) di Edilcassa.
3) Apprendistato duale. Sono state recepite nell’accordo regionale le seguenti disposizioni:
a) il versamento della quota di adesione contrattuale al Fondo prescelto dai lavoratori (Solidarietà Veneto o Prevedi) avverrà per il tramite di Edilcassa – nel caso in cui il giovane non esprima alcuna preferenza la quota sarà versata al Fondo regionale (Solidarietà Veneto);
b) erogazione del premio “rendimento scolastico” da parte di Edilcassa al giovane assunto con l’apprendistato duale;
c) nuova prestazione destinata all’azienda nel caso di formazione interna assistita secondo le intese già essere per l’apprendistato professionalizzante;
d) esclusione della retribuzione erogata durante l’attività’ formativa dal versamento dell’aliquota di Edilcassa;
4) Termine godimento permessi da parte di operai ed impiegati. Il termine previsto è stato posticipato al 30 giugno dell’anno successivo a quello di maturazione.
5) Adesione esplicita a Solidarietà Veneto e ruolo Edilcassa.
Si è convenuto, con una formula innovativa che non trova riscontro in altri contratti territoriali di settore, che per i lavoratori del settore edile che sono “aderenti espliciti” al Fondo Solidarietà Veneto, le imprese operino il versamento al Fondo per il tramite di Edilcassa del TFR, dei contributi a carico impresa, di quelli a carico dei dipendenti e delle eventuali quote aggiuntive.
Con il termine “quote aggiuntive” si intendono le quote volontariamente versate dal lavoratore e non le quote di adesione contrattuale destinate a Prevedi che saranno oggetto di una riflessione delle parti sociali una volta emanata la circolare di COVIP.
6) Nuove prestazioni Edilcassa. Le parti si sono impegnate a definire ulteriori nuove prestazioni destinate ai lavoratori ed alle imprese.